Sirmi, segnali positivi per l’IT Client

L’andamento sostanzialmente flat del mercato Client nel IIIQ 2013, se inserito nel trend complessivo del  mercato ICT che ha accelerato l’andamento decrescente rispetto al IIIQ 2012 con un calo percentuale del 5% circa, va considerato come un primo positivo segnale di inversione di tendenza rispetto al passato.

 

Questo il quadro che emerge dalla periodica rilevazione Sirmi sui dati relativi al mercato italiano della Digital Technology.

 

Nel terzo trimestre del 2013, il Mercato Client registra infatti un fatturato relativo ai Vendor di circa 688 milioni di euro, in leggero calo (-0,6%) rispetto allo stesso trimestre del 2012; in termini di volumi, con oltre 1,74 milioni di unità consegnate, il mercato segna un incremento del 6,4% circa anno su anno.

 

Nel trimestre sotto analisi tutte le componenti del Mercato Client segnano un calo, fatta eccezione per i Tablet, che continuano a compensare il calo a doppia cifra del PC tradizionale e che crescono di oltre il 22%.

 

Deciso invece il calo sia dei Desktop (-14,7%) sia dei Notebook (-13,5%). Le PC Workstation registrano un andamento sostanzialmente flat (+0,3%); l’incremento in termini di unità vendute è del 12%.

 

Se si analizza l’intero comparto effettuando una suddivisione delle unità consegnate tra prodotti Professionali e prodotti Consumer, risulta che nel terzo trimestre del 2013, con oltre 1,18 milioni di unità consegnate, il Mercato Consumer incide sull’intero comparto con una percentuale del 68%, contro le 560mila unità circa del mercato Professionale.

 

Le percentuali di incidenza dei due mercati Consumer e Professionale risultano peraltro tendenzialmente in linea con quelle del terzo trimestre del 2012.

 

 

Share on: , ,