La Cina fermerà la corsa degli smartphone?

Secondo Idc il mercato cinese è ormai saturo e le vendite continueranno a calare, in particolare per quanto riguarda i dispositivi Android.

  

Le vendite di smarhphone nel mondo registrano un nuovo record nel primo trimestre 2015. Secondo i dati GfK, nei primi tre mesi dell’anno le vendite sono infatti salite a 96 miliardi di dollari,  con un incremento dell’8% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, mentre su base annua si registra una crescita del 7%, con 310 milioni di unità vendute.

 

A guidare la performance positive sono i modelli con schermi più grandi, da 5 pollici e oltre,  e – soprattutto – il 4G , che guadagna rapidamente quote di mercato, sorpassando per la prima volta il 50% delle vendite globali.

 

Il tasso globale di crescita risulta tuttavia rallentato rispetto al +19% dello scorso anno, a causa del calo della domanda nel mercato asiatico, e in particolare in Cina.

 

E proprio sulle prospettive del mercato cinese gli analisti hanno visioni discordanti. GfK prevede infatti una ulteriore accelerazione alla crescita nella seconda metà del 2015, trainata dalla diffusione del 4G.

 

Secondo Idc, invece, il mercato cinese è ormai saturo e le vendite continueranno a calare, in particolare per quanto riguarda i dispositivi Android. Diverso il discorso per iOS, le cui prospettive sono ancora buone: molti degli utenti cinesi dispongono infatti di device “pre-iPhone6” e sono quindi motivati ad un upgrade.

Sottili divergenze, che però in un mercato numericamente importante come quello cinese possono portare a risultati fortemente impattanti per le aziende.

 

 

Share on: , ,